Freddo, pioggia e neve: giornata eccezionale in Campania

21 ottobre 2007: . La neve è arrivata ad imbiancare la cima del Vesuvio, a Napoli la temperatura massima ha toccato appena i 10 gradi, a Positano si sono sfiorati i 100 mm di pioggia e a Lago Laceno il metro di neve, con i fiocchi che sono caduti fin sulla città di Avellino. Il 21 ottobre 2007 rimarrà nella storia meteorologica della Campania come la giornata d’ottobre più fredda e nevosa almeno degli ultimi 50 anni. Una novicata intensa ha colpito anche Potenza, città capoluogo della vicina Basilicata.

21 ottobre 2007: ore 19:11. Difficile trovare precedenti in nevicate così precoci ai Capoluoghi di Basilicata e Molise. La neve è comparsa anche al 1085 metri di Trevico, in Campania, ove è in atto una bufera con -2°C. Il vento da nord est soffia a ben 133 kmh di velocità sul Terminillo, ove la temperatura è di -5°C. Temporali sono segnalati su Sicilia, Calabria e Puglia, con il maltempo che sta interessando in modo particolare il Sud Italia e le Isole.

Fitte nevicate imbiancano i monti della Sardegna

21 ottobre 2007: ore 09:00. La quota neve è scesa sotto i 1000 metri nel nord, con prati ingialliti dalla siccità, che si sono coperti rapidamente di questa strana neve d’ottobre. Il Gennargentu ed il Monte Limbara sono coperti di neve. Foto a cura della webcam Gennargentu.

La fortezza di Savonlinna, una delle maggiori attrazioni monumentali della Finlandia, fotografata da Giovanni Staiano nell’agosto 2007. La città della Finlandia centrale ha registrato una gelida minima di -7,5°C domenica 21 ottobre